Salviamo la Betulla dell'Etna


17 Jul
17Jul

Betula Aetnensis – Un simbolo che sta morendo

Un bosco di betulle in Sicilia è una rarità, essendo questa una specie arborea tipica delle alte latitudini dei Paesi del Nord Europa. Se a questa eccezionalità si aggiunge la particolarità della location, dove il colore che fa da sfondo è il nero della lava del vulcano Etna, allora il paesaggio è unico. La Betula Aetnensis con la corteccia bianca e liscia, solcata da caratteristici disegni a forma di occhio, spicca, infatti, longilinea ed elegante sulle nere distese di sabbia vulcanica. La peculiarità, che la distingue dalle altre specie del genere Betula, è un apparato conduttore che si è adattato a sopravvivere in condizioni di caldo e freddo estremi. Essa è presente solo sul territorio etneo a quote comprese tra 1450 e 2000 metri. La sua presenza sull’isola viene ricondotta agli effetti dell’ultima glaciazione sugli habitat siciliani. Con il tempo essa si è evoluta, adattandosi al clima e al terreno vulcanico, fino a diventare endemica e simbolo dell’Etna. Un simbolo che però sta scomparendo. Le betulle dell’Etna sono malate. Dalle piante morte gronda la linfa come un corpo che si dissangua. 


Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.